Tatawelo excelente 100% arabica

4,00

Le varietà di piante autoctone arabica di montagna sono coltivate in modo organico in zone sotto alberi ombreggianti, preservando la biodiversità e senza depauperare i terreni, come accade invece nelle coltivazioni intensive.
I frutti attentamente selezionati vengono raccolti a mano nel momento ottimale della maturazione, lavati ed essiccati al sole.La tostatura artigianale permette di esaltare la complessità aromatica del caffè per ottenere un gusto intenso e originale.

Svuota
COD: N/A Categorie: , , Tag:

Descrizione

I caffè che compongono la miscela del Tatawelo Cafè Excelente, originari principalmente del Chiapas e completati da caffè del Centro America, nascono da progetti di commercio equo e solidale seguiti dalla Associazione Tatawelo e da altri importatori collegati.

Il progetto

Il Progetto Tatawelo nasce nel 2003 dalla sinergia tra diverse organizzazioni dell’economia solidale italiana, per accompagnare le comunità zapatiste del Chiapas, attraverso la commercializzazione del caffè.
Tatawelo significa, in idioma tzeal, “nonno, avo antico”, ed è il nome dato dai produttori alla specie di caffè arabica che produce i chicchi più grandi (e quindi nonni) di tutti i caffè.

L’associazione Tatawelo importa direttamente dalla cooperativa Chiapaneca Ssit Lequil Lum e gestisce la linea Tatawelo excelente in collaborazione con la cooperativa Pausa Cafè, che garantisce una lavorazione di qualità con la tostatura artigianale, e la strutturazione di una filiera etica dal produttore fino al consumatore. Il caffè viene infatti lavorato nella casa circondariale “Lorusso e Cotugno” di Torino, come progetto di recupero per detenuti.

L’associazione, inoltre, è impegnata a sostenere finanziariamente il recupero dei cafetales quando si presentino situazioni di calamità naturali o infestazioni che minerebbero la sopravvivenza dei produttori.

Il progetto parte con un’importazione di caffè attraverso i canali del commercio equo e solidale, ma questo è solo uno degli strumenti per avviare uno sviluppo economico equilibrato. Altri progetti infatti sono:

  • Un ostello a San Cristobal de Las Casas, che sarà anche un punto di vendita locale di prodotti delle comunità autonome
  • Il centro caffè a Jolia, in Chiapas, per la valorizzazione, l’immagazzinamento e la commercializzazione del caffè.
  • La Rete di caffetterie Tatawelo, dove sarà possibile consumare caffè Equi e Solidali ed entrare in contatto con realtà analoghe sparse nel mondo utilizzando software libero
  • Le Brigate Tatawelo, campi di lavoro per sostenere le comunità del Chiapas partecipando alla raccolta di caffè nei mesi invernali

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Consegna

Ritiro presso bottega di via dei Pilastri a Firenze, Ritiro presso Magazzino Firenze, Ritiro presso bottega di via Del Papa a Empoli