Dentro i cosmetici: guida agli ingredienti

Le basi

La cosmesi è uno dei settori più rappresentati nel mondo del Commercio equo e solidale. Ma quali sono e a cosa servono gli ingredienti? Questa guida ve lo spiega.

Gli strati della pelle

La pelle è composta da 3 strati: ipoderma, derma ed epidermide (più superficiale e composto a sua volta da altri 7 strati). I cosmetici non possono arrivare fino al derma, che è lo strato vascolarizzato. Tale caratteristica è propria dei farmaci, che raggiungono, attraverso la pelle, il sangue. Tutte le pubblicità che sostengono che un cosmetico raggiunge gli starti più profondi, si riferiscono agli strati dell'epidermide (in genere specificato con un asterisco microscopico per evitare multe dell'antitrust).

Bagnocrema vs. bagnodoccia

Quando si parla di bagnocrema e non di bagnodoccia, significa che il prodotto non contiene i tensioattivi aggressivi che in genere sono presenti nei normali detergenti (SLES, SLS ecc). Queste sostanza possono seccare troppo la pelle e provocare irritazione nei soggetti sensibili. A contatto con l'acqua formano molta schiuma. Per questo i bagnocrema sono poco schiumosi, perchè l'azione detergente è dovuta ad altre sostanze meno aggressive e più ecologiche. Anche un olio può lavare. Infatti lo sporco è di natura grassa. L'olio pulisce per affinità: il grasso elimina il grasso. I tensioattivi lavano per contrasto: si lega al grasso portandolo via, ma così facendo porta via anche i lipidi naturalmente presenti sulla superficie cutanea, privando la pelle della sua protezione.

Gli oli

Tutti gli oli sono idratanti indiretti perchè non apportano direttamente molecole di acqua, ma impediscono all'acqua già presente nella pelle di evaporare.
È importante non confondere gli oli vegetali dagli oli essenziali. Gli oli essenziali sono oli estremamente concentrati ottenuti dalle più svariate tipologie di piante e da diverse parti di esse. Possono avere diversi tipi di azione oltre a quella di conferire la profumazione : antibatterica, antisettica, rivitalizzante, calmante, rilassante ma anche aiutare la concentrazione (come il limone), ecc. Si possono miscelare agli oli vegetali (argan, oliva, jojoba ecc) per potenziarne l'effetto. Evitare l'uso dell'olio essenziale puro perchè le sue molecole estremamente piccole possono raggiungere il sangue (sono sostanze borderline tra il cosmetico e il farmaco) e dare sensibilità. Si trovano in fondo alla lista degli ingredienti (limonene, citronellol ecc).

Aloe vera

Cicatrizzante, idratante, lenitivo, emolliente, calmante. Per tutti i tipi di pelle.

ARGAN

Elasticizzante, antiossidante (contiene polifenoli), idratante. Non lascia untuosità ed essendo composto da molecole piccole, riesce a penetrare negli starti più profondi dell'epidermide.

Burro di Karité

Idratante, emolliente, nutriente. Usato per pelli secche perchè è molto denso e corposo.

Olio di sesamo

Usato nei massaggi ayurvedici, a differenza di tanti oli, può essere scaldato (senza portarlo a ebollizione) senza danneggiarsi. Idratante.

Miele

Idratante (pelle e capelli) antinfiammatorio (si usa anche dopo l'esposizione al sole perchè accelera la guarigione).

Olio di cocco

Per curare la pelle secca e screpolata. Viene impiegato nella formulazione di creme idratanti, balsamo, shampoo, creme mani ecc. essendo costituito da molti grassi saturi, sotto i 25° tende a solidificarsi. Per questo viene miscelato con altri oli vegetali in modo da rendere la texture sempre piacevole e scorrevole.

Olio di riso

Adatto a tutti, anche ai bambini. Idratante, emolliente.

Proteine idrolizzate

Proteine del riso, cheratina ecc. vengono idrolizzate e quindi spezzettate per rimpicciolire la molecola, in modo che possano raggiungere gli strati più profondi dell'epidermide. Sono idratanti e rendono la pelle liscia per questo si possono trovare in tutti i tipi di prodotti con funzione idratante o “ammorbidente” (bagnodoccia e creme ma anche balsamo).

Tocoferolo

Vitamina E. Potente antiossidante, contrasta l'azione dei radicali liberi ( i radicali liberi sottraggono ossigeno alla cellula, rallentando le sue funzioni. L'antiossidante mette a disposizione il suo ossigeno, proteggendola dai danni ossidativi). Viene spesso inserita anche negli oli vegetali puri (olio di argan, olio di jojoba ecc) perchè ne impedisce l'irrancidimento.

Ibisco

Noto soprattutto per le proprietà calmanti e lenitive. Adatto a pelli sensibili e arrossate.

Camomilla

Calmante, lenitivo.

OLIO DI JOJOBA

Cera liquida, adatta a tutti i tipi di pelle per la capacità di regolarizzare la produzione di sebo. Poco untuosa.

OLIO DI MANDORLE DOLCI

Idratante, adatto soprattutto al corpo o su pelle molto secca perchè ha un assorbimento un po' più lento e sul viso rischia di essere troppo unto. Proprio per questa caratteristica di rimanere un po' più in superifcie è ottimo nei massaggi.

ACIDO IALURONICO

Prodotto naturalmente dalla nostra pelle, ne mantiene idratazione e turgore, in quanto la sua struttura trattiene le molecole di acqua. È una di quelle molecole che può essere spezzettata per facilitarne l'assorbimento.

Burro di cacao

Per pelle molto secca, molto denso.

Mango

Antiossidante e cicatrizzante. Per pelle matura o secca.

Papaya

Contiene la papaina, esfoliante naturale che aiuta la pelle a eliminare le cellule morte in superficie, conferendo luminosità e permettendo alle altre sostanze presenti nel cosmetico di penetrare meglio.

Tè verde o nero

Astringente (per i pori dilatati) e purificante, grazie alla presenza dei tannini. Antiosssidante. Soprattutto per pelli impure e grasse.

Baobab

Per pelli molto secche e mature. Molto idratante, usato anche per irritazioni e psoriasi.

Fico d'India

Antiossidante grazie alla presenza dei carotenoidi (responsabili del colore arancione della frutta e verdura).

0